Implicazioni fiscali dell'operazione Fondo Norma e la recente sentenza della Cassazione: e se si sospendesse per un interpello? - Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati - Indagine sulla SIAE - Osservatorio sulla SIAE

Osservatorio Indipendente sulla SIAE

Section categories

Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati [63]
All'inizio del 2012, dopo le discusse decisioni della SIAE sul proprio patrimonio immobiliare e sul Fondo Pensioni, la Commissione Cultura della Camera ha varato una indagine conoscitiva ascoltando protagonisti e testimoni delle vicende.

Login form

Indagine sulla SIAE

Main » Articles » Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Implicazioni fiscali dell'operazione Fondo Norma e la recente sentenza della Cassazione: e se si sospendesse per un interpello?
Si chiarisce subito che questo post vuole solo evidenziare un pericolo potenziale cui potrebbe andare incontro la Siae: ove non si fosse certi in anticipo di come sara' trattata dall'amministrazione tributaria l'operazione del Fondo Norma che la Siae ha deciso di realizzare con la complessa delibera 102 adottata dal Commissario Straordinario della Siae il 13 dicembre 2011. Il Commissario sicuramente si e' fatto consigliare da tecnici di valore ed egli stesso con la sua esperienza e specifica professionalita' ha potuto valutare le innumerevoli implicazioni -tra cui quelle fiscali- della sua delibera. Nel 26° "Considerato" della sua delibera di dieci pagine (in tutto sono 34 considerati!) c'e' una tabellina dove, tra l'altro, esplicitamente si fa riferimento a un "Beneficio fiscale per maggiori oneri per canoni di locazione (minori tasse Ires + Irap)" pari a ben Euro 2,9 milioni. Molto di recente -successivamente alla delibera 102 del dicembre 2011 del Commissario della Siae- con la sentenza n. 2193 del 16 Febbraio 2012 la Corte di Cassazione e' tornata a pronunciarsi sulla complessa questione dell'abuso del diritto e dell'elusione fiscale. Il caso affrontato dalla Suprema Corte era relativo a supposte elusioni di una srl negli anni 1999 e 2000 relative a violazioni che sarebbero state dettagliatamente disciplinate (successivamente!) con legge nel 2004. Cio' nonostante la Corte ha sentenziato che : "cio' non esclude pero' il potere dell'amministrazione di disconoscere la deducibilita' della componente passiva esposta dal contribuente ritenendola inopponibile in forza del generale principio antielusivo, immanente nell'ordinamento, e la cui fonte va rinvenuta nei principi di capacita' contributiva e di progressivita' dell'imposizione di cui all'articolo 53 della Costituzione"In estrema sintesi il messaggio della Cassazione e' forte e chiaro: e' necessario che il contribuente dimostri di aver impostato la sua operazione economica per motivi diversi da "semplici" risparmi d'imposta poiche', in caso contrario, potra' configurarsi l'elusione fiscale. Sicuramente il dott. Rondi ha considerato tale possibilita'. E' altrettanto vero che la Suprema Corte ha concesso un enorme spazio di manovra all'erario e, pertanto, per ridurre a zero il rischio di errore, le cui ricadute sarebbero pesantissime -anche in termini di bilancio-, la migliore strada percorribile sembra quella dell'"interpello" che -per chi non dimestichezza con la materia- rappresenta la possibilita' offerta dall'Ordinamento al contribuente di acquisire un parere preventivo in ordine a situazioni di dubbia interpretazione. Non e' neanche escluso che il Dott. Rondi l'abbia fatto e in tal caso meglio cosi'. Ma, in alternativa, non sarebbe meglio sospendere la questione del Fondo Norma e aspettare che l'erario sciolga tutti i dubbi? La Siae e' un ente pubblico ed e' sempre meglio un eccesso di prudenza in questioni fiscali, atteso che oggi come mai prima -grazie al Governo Monti- la sensibilita' generale sull'argomento e' altissima. Infatti con il Fondo Norma la Siae realizza un notevole risparmio fiscale per via dell'onere che si e' auto-assegnata di pagare fitti passivi a un Fondo al 100% da essa stessa detenuto. Mentre i profitti del Fondo immobiliare godono di una tassazione inferiore, anche grazie ai notevoli costi di gestione che, pero' (...ma questa e' un'altra questione), in buona misura vanno alla Societa' Sorgente.
Category: Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati | Added by: ossiae (28-May-2012) | Date: 28 maggio 2012
Views: 302 | Tags: Stella Richter, Blandini, Commissione Cultura della Camera de, Rondi, Siae, Scordino

Search

Link di Riferimento

  • SIAE
  • Verbali audizioni 15/2/2012
  • Verbali audizioni 22/2/2012
  • Verbali audizioni 29/2/2012
  • Trascrizione audizioni 06/3/2012
  • Verbale audizione 15/3/2012
  • Link Rassegna Stampa

  • Lo scandalo Siae | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 27 febbraio 2012
  • SIAE QUEL CHE SIA, LA POLTRONA È MIA di Malcom Pagani per il "Fatto quotidiano"
  • Scandalo Siae. Atto II. Le reazioni | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 29 febbraio 2012
  • La Siae di Nottingham | Filippo Gatti | Il Fatto Quotidiano del 14 marzo 2012
  • SIAE allo sbaraglio. Chi la salverà? | Il Journal del 30 marzo 2012
  • SEZIONE DOCUMENTI E ARTICOLI STAMPA

    VAI ALLA SEZIONE STAMPA