Il Bilancio della Siae e' stato approvato dal Ministero dell'Economia? - Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati - Indagine sulla SIAE - Osservatorio sulla SIAE

Osservatorio Indipendente sulla SIAE

Section categories

Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati [63]
All'inizio del 2012, dopo le discusse decisioni della SIAE sul proprio patrimonio immobiliare e sul Fondo Pensioni, la Commissione Cultura della Camera ha varato una indagine conoscitiva ascoltando protagonisti e testimoni delle vicende.

Login form

Indagine sulla SIAE

Main » Articles » Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Il Bilancio della Siae e' stato approvato dal Ministero dell'Economia?
Il Bilancio della Siae e' stato approvato dal Ministero dell'Economia? Il giallo del Collegio dei revisori (presieduto da un dirigente del Ministero) che prima non approva e poi approva (ma sul sito della Siae non c'e' traccia della relazione che approva) Tutti sanno oramai che le operazioni Fondo Aida e Fondo Norma hanno preso l'avvio dall'asserita -da parte del Commissario, dei Subcommissari e del Direttore Generale della Siae- situazione di estrema criticita' dei conti del Fondo Pensioni. Su questo punto il 14 luglio 2011, incredibilmente, il Collegio dei Revisori della Siae, in sede di approvazione del Bilancio 2011 (opera del Commissario Straordinario con i poteri dell'Assemblea) cosi' si espressero (si veda a pag. 148 la relazione al Bilancio sul sito della Siae http://www.siae.it/Siae.asp?click_level=0100.0550&link_page=Siae_Bilanci.htm#doc): "Invero, l'ipotesi di rischio paventata dalla gestione commissariale, a parere del Collegio, alla luce del bilancio economico/finanziario pluriennale 2011-2059 del Fondo, appare ad oggi remota, poiche'' nel lungo periodo il credito della Siae risulta ampiamente compensato dal valore degli immobili del Fondo". Parole pesanti come pietre che sicuramente non saranno sfuggite ai Ministeri vigilanti che per Statuto devono approvare il Bilancio. Si consideri che il Presidente dei Revisori per Statuto e' nominato dal Ministero dell'Economia. Nella stessa relazione del Collegio allegata al Bilancio si legge che anche per la Societa' di Revisione Ernst Young il bilancio pluriennale (pag. 149) "evidenzia nel lungo periodo un andamento del Fondo Pensioni in equilibrio". Riassumendo: il Presidente dei Revisori nominato dal Ministero dell'economia, gli altri Revisori nominati dalla precedente Assemblea democratica e la Reconta Ernst Young la pensano TUTTI in un modo e lo fanno mettere a verbale, mentre il Commissario Rondi -critico cinematografico ultra-novantenne di grandissima esperienza- la pensa in un'altra e procede come un treno con una complessa operazione di conferimento di immobili, che lo vedono protagonista di importanti atti addirittura tra Natale e Capodanno 2011, considerata -a suo parere- l'urgenza di procedere a spron battuto come in Italia quasi mai e' accaduto negli enti pubblici. Da qui il diritto di decine di migliaia di associati della Siae di conoscere qual'e' stato l'atteggiamento dei Ministeri competenti nei confronti dei Bilanci che per Statuto le sono stati inviati, di cui almeno uno (quello di esercizio) necessita di una esplicita (o meno) approvazione scritta da parte del Ministero dell'Economia. Sul punto si rileva che nel verbale della Commissione d'indagine del 29 febbraio 2012 il direttore Blandini dichiarava a pag.19 "i revisori non avevano espresso parere positivo, salvo poi renderlo in un momento successivo". La cosa e' quanto meno curiosa perche' non si tratta di una faccenduola di poco conto. Anzi e' una questione maledettamente seria: quali sono le ragioni per cui i Revisori avrebbero cambiato idea? Si erano sbagliati prima? Si erano distratti? Non avevano approfondito a sufficienza? Sono venuti a conoscenza di nuovi elementi? Ed Ernst Young ha cambiato idea anch'essa? Roba da far tremare i polsi perche' si tratta di un Ente Pubblico che gestisce i soldi di decine di migliaia di associati con centinaia di milioni di euro di fatturato. Quando i Parlamentari fanno notare a Blandini che i revisori non erano d'accordo questi risponde cosi' "i revisori non avevano espresso parere positivo, salvo poi renderlo in un momento successivo". Per la cronaca sul  sito della Siae c'e' ancora il parere critico dei Revisori e di Ernst Young!  Ma, perbacco, perche' non spiegano agli associati sul sito della Siae come sono andate le cos, pubblicando anche con trasparenza i nuovi documenti? Infine, e' possibile pubblicare anche i documenti di riscontro (approvazione, rilevi o diniego) al Bilancio di esercizio da parte del Ministero dell'Economia? La Siae non è dei Commissari, ma degli associati che hanno diritto di valutare in totale trasparenza l'operato della gestione commissariale.
Category: Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati | Added by: ossiae (29-May-2012) | Date: 29 maggio 2012
Views: 579 | Tags: Ministero dellEconomia e delle Fina, Blandini, Rondi, Siae

Search

Link di Riferimento

  • SIAE
  • Verbali audizioni 15/2/2012
  • Verbali audizioni 22/2/2012
  • Verbali audizioni 29/2/2012
  • Trascrizione audizioni 06/3/2012
  • Verbale audizione 15/3/2012
  • Link Rassegna Stampa

  • Lo scandalo Siae | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 27 febbraio 2012
  • SIAE QUEL CHE SIA, LA POLTRONA È MIA di Malcom Pagani per il "Fatto quotidiano"
  • Scandalo Siae. Atto II. Le reazioni | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 29 febbraio 2012
  • La Siae di Nottingham | Filippo Gatti | Il Fatto Quotidiano del 14 marzo 2012
  • SIAE allo sbaraglio. Chi la salverà? | Il Journal del 30 marzo 2012
  • SEZIONE DOCUMENTI E ARTICOLI STAMPA

    VAI ALLA SEZIONE STAMPA