Gian Luigi Rondi prima Presidente del Festival di Roma, adesso Commissario alla Siae. La lettera dell'On. De Biasi al Corriere della Sera - Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati - Indagine sulla SIAE - Osservatorio sulla SIAE

Osservatorio Indipendente sulla SIAE

Section categories

Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati [63]
All'inizio del 2012, dopo le discusse decisioni della SIAE sul proprio patrimonio immobiliare e sul Fondo Pensioni, la Commissione Cultura della Camera ha varato una indagine conoscitiva ascoltando protagonisti e testimoni delle vicende.

Login form

Indagine sulla SIAE

Main » Articles » Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Gian Luigi Rondi prima Presidente del Festival di Roma, adesso Commissario alla Siae. La lettera dell'On. De Biasi al Corriere della Sera
Gian Luigi RondiNel corso delle Audizioni della Commissione Cultura della Camera sulla Siae i parlamentari hanno subito avvertito l'esigenza di sentire direttamente il Commissario Gian Luigi Rondi che, però, non trovava il modo di partecipare generando forti moti di sgomento tra i parlamentari. I lavori sono andati avanti e sono via via entrati nel merito della complessa operazione immobiliare decisa dal Commissario Rondi, dai due sub-commisssari Scordino e Stella Richter e dal direttore generale Blandini (questi ultimi "bollati" -come si legge in un pezzo di Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera del 22 marzo scorso-  "come ´le badanti del novantunenne)" e che "sono accusati di avere svenduto il 28 dicembre scorso una serie di immobili di Siae e del Fondo Pensioni per un prezzo nettamente inferiore alla valutazione (260 milioni invece di 463 milioni) a due società, la Aida e la Norma". Il Direttore generale e i sub-commissari hanno sempre sostenuto -si legge sempre sul Corsera- di "avere fatto confluire gli immobili nei due fondi proprio per custodire il patrimonio e sottrarlo agli abusi del passato dato che Aida e Norma sono al 100% del Fondo Pensioni e di Siaeª". Il dott. Rondi, titolare di tutti poteri di gestione della Siae, però, non si era ancora presentato fino al 29 febbraio scorso quando è apparso per leggere alcune pagine che ognuno può trovare sul sito della Camera (è disponibile anche il video su Radio Radicale). Ciascuno può farsi da solo una idea circa il fatto che il Commissario Rondi sia veramente assistito o meno da "badanti". Il Commissario Rondi potrebbe essere un ottimo manager risanatore malgrado i suoi 91 anni. La sua delibera n.102 del 13 dicembre 2011 di ben 10 pagine con una premessa di oltre 30 "Considerato che..." e 3 "Ritenuto che..." stabilisce però alla fine in poche righe "di conferire ai Sub Commissari e al Direttore Generale per mezzo di idonea procura notarile ogni opportuno potere per disporre -in conformità al Piano- degli immobili della Siae". Era legittimo -in occasione della sua audizione- da parte di quanti stanno seguendo con angoscia le vicende della Siae capire lo spessore manageriale di quest'uomo che, pur con quasi esclusive esperienze di critico cinematografico, è stato chiamato a risanare un colosso che ha chiuso il bilancio 2010  con costi della produzione di circa €204 milioni e con una perdita di quasi €19 milioni e che per fronteggiare la crisi ha puntato tutto su un'operazione  che rivoluziona dopo un secolo l'assetto dell'intero patrimonio immobiliare non solo del Fondo pensioni, ma anche della stessa Siae. 
Tutta la vicenda, inaspettatamente, però,  non è stata trattata nella Relazione che ha letto Rondi che sul punto si è limitato a dire "mi sembra che tutte le questioni di natura squisitamente tecnica siano state affrontate in modo esaustivo, anche in relazione alle vicende del Fondo pensioni e del Fondo di solidarietà, sulle quali si è concentrata nelle settimane scorse un'attenzione giornalistica che ha visto prevalere, in taluni casi, la scarsa documentazione e la vis polemica sull'oggettivitò dei fatti".
Sul fatto che tutti i chiarimenti siano stati dati in modo esaustivo, in una lettera al Corriere della Sera del 23 marzo, è stata esplicita l'On. Emilia de Biasi che ha invece scritto "in virtù degli elementi emersi abbiamo ritenuto opportuno di avanzare alla presidenza della Camera la richiesta di istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta sulla Siae, sottoscritta da tutti i gruppi della Commissione Cultura.
A dare un piccolo contributo per comprendere bene il profilo di "amministratore" di Gian Luigi Rondi-che come Commissario della Siae percepisce un compenso di €160.000) indirettamente è stato nella stessa giornata del 23 marzo il Corriere della Sera che riferiva a parte (pag. 17 della cronaca romana) delle vicende che riguardano il Festival del Cinema di Roma. Il nuovo Presidente Paolo Ferrari parla apertamente in merito al consuntivo 2011 di un "maggior deficit", mentre un altro consigliere aggiunge che "il buco è più ampio di quanto si credesse. Nella vecchia gestione è prevalsa l'approssimazione: come spiegare altrimenti il fatto che mentre diminuivano le entrate, crescevano i costi del personale?". Nel pezzo non si dice in mano a chi era la "vecchia gestione", ma i parlamentari e chi sta seguendo l'indagine sulla Siae sanno bene che il Presidente dal giugno del 2008 al febbraio del 2012 è stato proprio Rondi.
Nota a margine: l'art. 82 della Costituzione recita che "La commissione di inchiesta procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni della Autorità giudiziaria". A titolo di esempio quando il Parlamento opera come Commissione d'inchiesta nell'esame diretto  di testimoni e di periti  in caso di falsa testimonianza o gravi reticenze scattano le normali fattispecie di reato previste bnel codice penale.
Category: Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati | Added by: ossiae (23-Mar-2012) | Date: 23 marzo 2012
Views: 260 | Tags: Stella Richter, Blandini, Commissione Cultura della Camera de, Rondi, Siae, De Biasi, Fondazione Cinema per R, Scordino, Corriere della sera

Search

Link di Riferimento

  • SIAE
  • Verbali audizioni 15/2/2012
  • Verbali audizioni 22/2/2012
  • Verbali audizioni 29/2/2012
  • Trascrizione audizioni 06/3/2012
  • Verbale audizione 15/3/2012
  • Link Rassegna Stampa

  • Lo scandalo Siae | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 27 febbraio 2012
  • SIAE QUEL CHE SIA, LA POLTRONA È MIA di Malcom Pagani per il "Fatto quotidiano"
  • Scandalo Siae. Atto II. Le reazioni | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 29 febbraio 2012
  • La Siae di Nottingham | Filippo Gatti | Il Fatto Quotidiano del 14 marzo 2012
  • SIAE allo sbaraglio. Chi la salverà? | Il Journal del 30 marzo 2012
  • SEZIONE DOCUMENTI E ARTICOLI STAMPA

    VAI ALLA SEZIONE STAMPA