Commissione d'indagine del 19 luglio 2012: verso la Commissione d'inchiesta - Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati - Indagine sulla SIAE - Osservatorio sulla SIAE

Osservatorio Indipendente sulla SIAE

Section categories

Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati [63]
All'inizio del 2012, dopo le discusse decisioni della SIAE sul proprio patrimonio immobiliare e sul Fondo Pensioni, la Commissione Cultura della Camera ha varato una indagine conoscitiva ascoltando protagonisti e testimoni delle vicende.

Login form

Indagine sulla SIAE

Main » Articles » Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Commissione d'indagine del 19 luglio 2012: verso la Commissione d'inchiesta
L'Osservatorio ritiene utile diffondere la sintesi della riunione della Commissione di Giovedi' 19 luglio 2012. 
Tra oggi 25 luglio 2012 e domani si dovrebbe sapere se il Parlamento decidera' di buttare a mare il lavoro svolto, come in passato e' spesso capitato, o se dare una risposta ai cittadini tirando le conseguenze da cio' che e' emerso e CHE E' AMPIAMENTE VERBALIZZATO.
Si e' avuto modo di sapere cosa contiene la proposta dell'On. Barbieri e -come ben rilevato dall'On. Zazzera- e' una conclusione all'acqua di rose che non e' coerente con il fedele documento di sintesi preparato con cura e professionalita' dagli Uffici della Commissione che e' disponibile al link http://documenti.camera.it/leg16/resoconti/commissioni/bollettini/pdf/2012/07/19/leg.16.bol0686.data20120719.com07.pdf.
E' come se -per fare un esempio tratto pedissequamente da interventi dei Deputati- si facesse un'indagine sui Commissari di un Ente Pubblico con molti testimoni e documenti ed emergessero sospetti che costoro non hanno fatto cio' per cui sono stati nominati, che hanno usato espedienti per fare operazioni non motivate che hanno forse fatto perdere denaro all'Ente, che hanno alimentato "sindacati gialli" per non avere voci discordanti in azienda, che hanno colto l'occasione per mettere nel calderone altre operazioni che non c'entravano niente e che -sempre secondo il sospetto di alcuni parlamentari- hanno fatto fare ricavi impropri a societa' private, facendo in prospettiva perdere pezzi di patrimonio alla Siae e, forse, pregiudicandone seriamente ed irrimediabilmente i conti.
Alla fine di mesi di audizioni, in cui sono emersi tutti questi sospetti -che in un Paese normale avrebbero come minimo fatto sospendere l'attivita' di queste persone- si tirerebbe fuori una conclusione che dice che il problema in fondo in fondo e' della natura giuridica dell'ente, della mai risolta contraddizione tra ente pubblico e base associativa privata, ecc. ecc. ecc. Pertanto, si butti pure la palla in tribuna, si lascino pure i commissari dove stanno in attesa che si risolvano le complesse contraddizioni giuridiche e, se nel frattempo, dopo aver privatizzato il patrimonio costoro mettono le premesse per annichilire l'Ente, pazienza: il problema, appunto era a monte.
Cio' che adesso, pero', preme a decine di migliaia di associati e' sapere se e' vero o meno che il loro patrimonio e' stato depauperato con finalita' tutte da accertare.
Non si puo' non sperare, infatti,  che i sospetti avanzati sulla base di documenti e testimonianze da gran parte dei parlamentari intervenuti siano frutto di un'allucinazione collettiva.
Ma se questi sospetti sono fondati, si possono mantenere al loro posto i responsabili?
Vero e' che il Governo precedente -ma anche questo che ha confermato i commissari- sarebbero a loro volta responsabili "in solido" per mancata vigilanza. Ma anche alla luce di tutto quello che e' emerso, si richiede sicuramente che il Governo apra un immediato approfondimento soprattutto sulla questione dei Fondi immobiliari Aida e Norma.
E' altrettanto vero, pero', che il Parlamento con i lavori della Commissione ha svolto un compito importante e legittimo di "vigilanza sulla vigilanza" che, ove finisse tutto in cavalleria, getterebbe enorme discredito sulle istituzioni rappresentative ... e in questo momento il Parlamento, fino a prova contraria, lo e' piu' del Governo.
Category: Indagine conoscitiva Commissione Cultura della Camera dei Deputati | Added by: ossiae (27-Jul-2012) | Date: 19 luglio 2012
Views: 287 | Tags: Fondi Aida e Norma, Blandini, Inchiesta Siae, Rondi, Siae, Commissione Camera Cultura

Search

Link di Riferimento

  • SIAE
  • Verbali audizioni 15/2/2012
  • Verbali audizioni 22/2/2012
  • Verbali audizioni 29/2/2012
  • Trascrizione audizioni 06/3/2012
  • Verbale audizione 15/3/2012
  • Link Rassegna Stampa

  • Lo scandalo Siae | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 27 febbraio 2012
  • SIAE QUEL CHE SIA, LA POLTRONA È MIA di Malcom Pagani per il "Fatto quotidiano"
  • Scandalo Siae. Atto II. Le reazioni | Guido Scorza | Il Fatto Quotidiano del 29 febbraio 2012
  • La Siae di Nottingham | Filippo Gatti | Il Fatto Quotidiano del 14 marzo 2012
  • SIAE allo sbaraglio. Chi la salverà? | Il Journal del 30 marzo 2012
  • SEZIONE DOCUMENTI E ARTICOLI STAMPA

    VAI ALLA SEZIONE STAMPA